lunedì 15 luglio 2013

Torta al limone




Ci sono proprio quei giorni in cui non te ne viene una giusta, nel mio caso non mi viene una ricetta, nello specifico non mi viene QUESTA ricetta!
Eppure per botta di c*** viene fuori qualcosa di giusto, non sai come, non sai perché, ma viene e basta.
(emmm signora Fortuna? Ha mica voglia di prendere di nuovo la mira e darmi una mano con i prossimi esami per favore?)

Questa ricetta doveva essere a prova di bambino dato che l’ho presa dal manuale di nonna Papera (si, lo stesso della ricetta della torta di mele…una volta che attacco un libro non lo mollo più ^^), eppure sono riuscita a sbagliare la dose di farina, non riuscire a separare bene l’albume dal tuorlo e mette su una scena di salvataggio del pezzetto di tuorlo nel mare nell’albume che le forze speciali americane mi fanno un baffo.
Eppure, in tutto sto pasticcio, è venuta una torta sofficissima che consiglio a tutti, con le mie dosi o con quelle originali.
Non disperate nel mentre che usate le fruste (spero di essere perdonata per non aver usato solo il cucchiaio come dice il libro) se vi sembra un po’ schifosetto come impasto, una volta che avrà tutti gli ingredienti sarà perfetta! 

Ingredienti (tra parentesi le dosi del libro):

  • 250 g di farina (nel libro 350…si, ho ciccato di 100 g)
  • 200 g di zucchero (nel libro 250)
  • 1 bustina di lievito
  • 1 limone
  • 2 uova
  • 1/2 bicchiere di olio (nel libro 1 bicchiere)
  • 1 bicchiere di latte



Iniziate con il montare a neve gli albumi, volendo con un pizzico di sale, ma non è necessario.
Poi sbattete insieme zucchero e tuorli, ecco, qui ho avuto il primo presentimento che forse c’era un problema: di solito a questo passaggio mi viene fuori una bella cremina giallo canarino, oggi invece era praticamente zucchero giallo-rosso umido un po’ appiccicato insieme…Gran casino a cercare di sbatterlo con le fruste…GRAN CASINO.
Ora aggiungete allo zucchero l’olio (che grazie al potere delle fruste a forza 1 su 7 mi è finito sulla maglia), poi setacciata la farina e il lievito e incorporate gli ingredienti.
Non si incorporeranno MAI se non aggiungete anche un bel bicchiere abbondante di latte…ecco, ora l’impasto sembra quello di una torta…FIU’!
Spremete il succo del limone e se è anche biologico grattugiatene la buccia e versate tutto nell’impasto.


Per ultimi unite gli albumi mescolando con un cucchiaio dal basso verso l’alto per non smontarli.
Vedendo che piega aveva preso la torta ho deciso che dovevo pararmi il sedere e per una volta seguire alla lettera le istruzioni: IMBURRARE E INFARINARE LO STAMPO.
Normalmente non lo faccio, anche perché uso una tortiera di silicone e non so perché, ma mi sento autorizzata a non usare burro…ebbene, ho deciso di usare uno stampo tradizionale e ho foderato il fondo con la carta e imburrato e infarinato i lati.


Verste poi l’impasto della tortiera e infornate a 140°C per 45 minuti.
Sarebbe anche perfetta con dei semi di papavero, magari in formato muffin!

10 commenti:

  1. Mi piaceee!!! semplice e profumata :-)!!
    Cmq se gli esami ti vengono così...sarà un successone!! In bocca al lupo!!
    Elisa

    RispondiElimina
  2. Perfetta nella sua imperfezione ^_*
    In bocca al lupo x gli esami!
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consu! CREPI IL LUPOOOOOO!!

      Elimina
  3. Non sarà uscita bene..ma sicuramente è buonissima!

    RispondiElimina
  4. Anche a me capita che a volte non mi riescano delle ricette.. Anzi, penso sia capitato a tutti! Hai fatto bene a non perderti d'animo, alla fine hai vinto tu :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ZI ZI ^^ Buona settimana Silvia!!

      Elimina
  5. Evvai, una torta senza burro! ^_^
    La provo a fare con le dosi che consigli tu ^_^ baaaaaaaci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuly!!! Fammi sapere poi coem ti viene la torta ^^ se vuoi renderla più "limonosa" aggiungi anche la scorza del limone ^^

      Elimina